Elso Simone Serpentini
La nature de li cose 
(La felusufìje 'n dialette terramane)

 

Lu curte funebre

 

[Anninze a la Stande]

"Comb, che bbona persone se na te,

lu si ca ajutte simbre tutte quinde.

Da cuss a Terme tutte ci ha pijte

e nna lasciate nisciune sinza ninde".

"Scine, comb, cuma ti rragione!

Ha fatte tante pe noi terramne,

ha penzate simbre a la pupulazione

e mpulteche ha state nu cambione".

 

[Lunghe Corse Cerulli]

"Certe, ca vvodde prubbje ha sbajte,

fatte cirte cose che nen tenve a fa.

Pure na persone che va pe nnumente

non simbre po rsc a nne sbaj."

"E lu vare, ca vvode a fatte cirte cose

Nze po dice che l fatte bbone.

Lu fatte a che nge po sta na rose

che nen te spine. Cuma th raggione!"

 

[Lunghe Corse De Michetti]

"Per, comb, vine vine, pane pane,

cuss ha penzte sobrattutte a hasse,

a chi ja ere amiche ha date na mane.

Quanta gente uste bbone la hanasse!"

"Ne cunsce tinte che se facive bbelle.

Ha ajutte, sc, ma chi piacive a hasse,

chi je se cacciave simbre lu cappelle,

chi je se facive ved a j a la masse".

Il corteo funebre

 

[Davanti alla Standa]

"Compare, che brava persona se n' andata,

lo sai che ha aiutato sempre tutti.

Da lui a Teramo hanno avuto tutti,

e non ha lasciato nessuno senza niente.

"S, compare, come hai ragione!

Ha fatto tanto per noi teramani,

ha pensato sempre alla popolazione

e in politica stato un campione."

 

[Lungo Corso Cerulli]

"Certo, qualche volta ha proprio sbagliato,

ha fatto cose che non doveva fare.

Anche una persona molto rinomata

non sempre pu riuscire a non sbagliare."

"E' vero, qualche volta ha fatto cose...

Non si pu dire che le ha fatte bene.

Il fatto che non c' rosa

senza spine. Come hai ragione!"

 

[Lungo Corso De Michetti]

"Per, compare, vine al vino, pane al pane,

lui ha pensato soprattutto per s stesso,

a chi gli era amico ha dato una mano.

Quanta gente ha usato bene la ganascia!"

"Ne conosco tanti che gli si facevano belli.

Ha aiutato, s, ma chi piaceva a lui,

chi gli si cacciava sempre il cappello,

chi gli si faceva vedere andare a messa!"

INDICE

eserpentini@libero.it